Sport

Potassio Magnesio Sprint

con Arginina e Glutammina

Acquista
Condividi su:
categoria:

Potassio Magnesio Sprint Matt&diet è un integratore alimentare in polvere solubile a base di Potassio e Magnesio con maltodestrine e fruttosio. Il Magnesio contribuisce all'equilibrio elettrolitico, alla riduzione della stanchezza e dell'affaticamento e, insieme al Potassio, alla normale funzione muscolare. Maltodestrine e Fruttosio, due carboidrati a rapido assorbimento, e gli aminoacidi Arginina e Glutammina ne completano la formula.
Potassio Magnesio Sprint Matt&diet, è un integratore utile per integrare la dieta dei soggetti che praticano sport.

Confezione da 10 buste - 5 litri - gusto arancia

Modalita' d'uso
Sciogliere il contenuto di una bustina in 500 ml di acqua, ottenendo così una gradevole bevanda al gusto agrumi. Consumare durante e/o dopo l'attività sportiva. Si consiglia di non superare la dose di 2 buste al giorno.


Prodotto in Italia  |  Confezione da 150 g


Matt ti aiuta a riciclare

Scatola, foglietto: CARTA

Busta: INDIFFERENZIATA

Verifica le disposizioni del tuo Comune


 

Fruttosio; maltodestrine; Potassio citrato; acidificante: acido citrico; sali di sodio dell'acido ortofosforico; Magnesio citrato; aromi; sodio cloruro; L-arginina cloridrato; L-glutammina; Magnesio ossido; agente antiagglomerante: biossido di silicio, colorante: curcumina; edulcorante: sucralosio.

Informazioni nutrizionali per 100 g per dose (per busta)       % VNR*
Valore energetico  1416 kJ/333 kcal 212 kJ/50 kcal
Grassi  0 g 0 g  
    di cui acidi grassi saturi 0 g 0 g  
 Carboidrati 73,7 g 11,1 g  
     di cui zuccheri 54,2 g 8,1 g  
Proteine   2,7 g 0,4 g  
Sale 4,5 g 0,7 g  
Sodio apportato 1,8 g 270 mg  
Magnesio 1 g 150 mg 40
Potassio 2 g 300 mg 15
Contenuti medi      
L-Arginina 1,33 g  200 mg  
L-glutammina 1,33 g 200 mg  
       

* VNR: Valori Nutritivi di Reiferimento

Conservare in luogo fresco e asciutto. Il termine minimo di conservazione si riferisce al prodotto correttamente conservato, in confezione integra. Non superare la dose giornaliera consigliata. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni, Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata, equilibrata e di un sano stile di vita. Dopo l'utilizzo in borraccia, sciacquare bene il contenitore. 

POTASSIO - K:

Il potassio è un minerale essenziale per l'organismo umano in quanto svolge importanti ruoli biochimici e fisiologici. Esso interviene, infatti, nella trasmissione nervosa e nella regolazione dell’equilibrio acido-base e nel bilancio idrosalino.
Il deficit da potassio determina anoressia, debolezza, svogliatezza e aritmie cardiache.
Cibi ricchi di potassio sono verdura e frutta fresca.
Il potassio contribuisce al funzionamento del sistema nervoso, alla funzione muscolare e al mantenimento della pressione sanguigna.

MAGNESIO - Mg:

Il magnesio è un minerale essenziale nella nutrizione umana con un gran numero di funzioni biologiche, essendo coinvolto in più di 300 diverse reazioni metaboliche.
Il deficit di magnesio determina anoressia, nausea e vomito, diarrea, spasticità muscolare generalizzata, confusione, tremore, aritmie cardiache, crampi muscolari ecc.
Il magnesio è presente nei cereali non brillati, noci ma soprattutto nei vegetali verdi (il magnesio è parte integrante della clorofilla).
Il magnesio contribuisce alla riduzione della stanchezza e dell'affaticamento, all'equilibrio elettrolitico, al metabolismo energetico, al funzionamento del sistema nervoso, alla funzione muscolare, alla sintesi proteica, alla funzione psicologica, al mantenimento della struttura ossea e dei denti, interviene, inoltre, nel processo di divisione delle cellule.

CLORURO – Cl:

Il cloruro è un atomo di cloro carico negativamente, la cui fonte più rilevante è il cloruro di sodio, ovvero il comune sale da cucina. Ne sono particolarmente ricchi i cibi stagionati, i formaggi, i salumi, l’acqua ed i prodotti da forno salati.
E' coinvolto nella regolazione del bilancio idrico dell'organismo e contribuisce alla normale digestione mediante la produzione di acido cloridrico nello stomaco.

L-ARGININA:

L'arginina è una molecola chiarale la cui forma levo (L-) è un aminoacido semi-essenziale presente nelle proteine di tutte le forme viventi. Oltre a partecipare alla sintesi proteica, la L-arginina interviene anche in una serie di altre reazioni fondamentali per l’organismo.

GLUTAMMINA:

La glutammina è un amminoacido naturalmente prodotto dall’organismo e viene classificata come condizionatamente essenziale poiché in determinate condizioni deve essere assunta anche con l'alimentazione. È importante nelle funzioni nervose e cerebrali e svolge un importante ruolo nei processi digestivi. E' l'aminoacido più abbondante del corpo umano.

SALI MINERALI:

I minerali sono sostanze micronutritive che non forniscono energia (a differenza di carboidrati, lipidi e proteine), ma la loro presenza è necessaria perché possano avvenire reazioni con liberazione di energia.
L’organismo non è in grado di sintetizzare alcun minerale; è quindi necessario introdurli con alimenti e bevande.
I minerali si possono dividere in:
- macroelementi, elementi presenti nell’organismo umano in quantità relativamente elevate, il cui fabbisogno giornaliero è superiore a 100 mg (sodio, fosforo, calcio, potassio, cloro, magnesio, zolfo
- microelementi, il fabbisogno giornaliero dei minerali di questo gruppo varia da meno di 1 mg sino a 99 mg (ferro, zinco, rame, fluoro, manganese, iodio, cobalto).
- oligoelementi, elementi chimici presenti solo in tracce nell’organismo umano (selenio, molibdeno, cromo).

SPORT AEROBICI E ANAEROBICI:

Gli esercizi di tipo aerobico richiedono un’attività moderata, durante la quale l’ossigeno risulta fondamentale per la produzione di energia e la contrazione muscolare. Tali attività richiedono sforzi fisici medio-bassi, ma prolungati nel tempo. Esempi di sport aerobici sono: nuoto, jogging, sci di fondo. Gli esercizi di tipo anaerobici richiedono invece sforzi intensi e di breve durata, come ad esempio salto in lungo, corsa veloce, salto con l’asta, salto in alto. Il punto in cui un esercizio da aerobico diventa anaerobico, detto anche “soglia aerobica”, è quello in cui inizia la produzione di acido lattico. Al di sotto di tale soglia il soggetto ha respirato correttamente ed i muscoli hanno ricevuto la giusta quantità di ossigeno per la produzione di energia. Quando l’allenamento inizia a diventare troppo intenso, i muscoli non vengono ossigenati sufficientemente, con la conseguente formazione di acido lattico che si accumula in essi e che viene poi smaltito nella fase detta di recupero.