Panificazione

Pane Azzimo bio 200 g

l'originale senza lievito

Acquista
Condividi su:
categoria:

Pane Azzimo bio è una valida alternativa al pane, secondo l'originale e rigorosa tradizione religiosa ebraica. Senza lievito, senza sale, senza zuccheri aggiunti e a basso contenuto di grassi, può essere  un valido aiuto per chi vuole alimentarsi in modo sano e mantenersi in forma. L'assenza di lievito e agenti lievitanti, lo rendono un'ottima scelta per chi presenta un'intolleranza a questo ingrediente, sia naturale che chimico. L'assenza di sale, inoltre è utile per chi vuole tenere sotto controllo l'apporto di questo elemento. Le fette all'interno sono confezionate in due pratiche confezioni salvafreschezza, per garantire tutta la fragranza del prodotto, oltre ad offrire una maggiore praticità nel consumo fuori casa.


Logo AB Prod

logo Vegan

... non solo bio

  • prodotto Vegetale
  • fonte di Fibre
  • senza Lievito
  • senza Zuccheri aggiunti°
  • a basso contenuto di Grassi
  • senza Sale

° contiene naturalmente zuccheri


Prodotto in Israele |  Confezione da 200 g


Matt ti aiuta a riciclare

Scatola: CARTONE  (PAP21)

Film interno: PLASTICA (PP5)

Verifica le disposizioni del tuo Comune


Farina di GRANO tenero tipo "0" di origine italiana*, acqua.
* da agricoltura biologica

può contenere tracce di SOIA

Informazioni nutrizionali per 100 g per fetta da 16,7 g circa
Energia 1581 kJ 264 kJ
  373 kcal 62 kcal
Grassi 1,4 g 0,2 g
  di cui acidi grassi saturi 0,4 g <0,1 g
Carboidrati  77,1 g 12,9 g
  di cui zuccheri 1,1 g 0,2 g
Fibre 3,5 g 0,6 g
Proteine 11,2 g 1,9 g
Sale° 0,01 g 0,002 g

° il contenuto di sale è dovuto esclusivamente al sodio naturalmente presente
La confezione contiene circa 12 fette.

Il prodotto teme l'umidità: conservare in luogo fresco, asciutto ed al riparo dalla luce. Il profumo caratteristico del pne azzimo è dovuto alla farina biologica non trattata con conservanti e aromi. Dopo l'apertura della confezione richiudere accuratamente e consumare preferibilmente entro 20 giorni.

KOSHER:

La parola Kosher in ebraico significa conforme alla legge o adatto e indica che un alimento è stato prodotto in ottemperanza alle regole dietetiche prescritte dalla Bibbia.
La certificazione Kosher si ottiene a seguito di un iter di controllo da parte di un ente rabbinico specializzato in certificazioni Kosher, che supervisiona la produzione di un alimento al fine di garantire che esso sia conforme alle regole alimentari ebraiche. La certificazione ‘Kosher’ dei prodotti alimentari è ormai riconosciuta e popolare nei 5 continenti. Già diffusa dai tempi antichi, questa certificazione attestava la validità alla consumazione da parte dei componenti della comunità ebraica di vini, formaggi ed altri alimenti trasformati, i quali venivano proposti in località diverse da quelle di produzione.

ALIMENTI BIO-FUNZIONALI:

Sono alimenti che oltre alla garanzia del biologico, soddisfano funzionalità specifiche per aiutare i singoli individui a raggiungere ogni giorno il benessere desiderato. Sono ricchi di nutrienti preziosi e/o privi di alcuni elementi che possono alterare il buon funzionamento dell’organismo per rispondere alle necessità di chi ha particolari esigenze nutrizionali.

ALIMENTI FUNZIONALI:

Il concetto di alimenti funzionali ebbe origine in Giappone, dove, negli anni ’80, le autorità sanitarie di questo Paese riconobbero la necessità di migliorare la qualità della vita parallelamente all’incremento dell’aspettativa di vita di un numero crescente di anziani per poter controllare i costi sanitari. Fu introdotto quindi il concetto di alimenti specificamente sviluppati per favorire la salute o ridurre il rischio di malattie. Gli alimenti funzionali non hanno ancora ottenuto una precisa definizione dalla legislazione europea. In generale, un alimento può essere considerato funzionale se dimostra in maniera soddisfacente di avere effetti positivi su una o più funzioni specifiche dell’organismo, che vadano oltre gli effetti nutrizionali normali, in modo tale che sia rilevante per il miglioramento dello stato di salute e di benessere e/o per la riduzione del rischio di malattia. Esempi di alimenti funzionali sono i cibi che contengono determinati sali minerali, vitamine, acidi grassi o fibre alimentari e quelli addizionati con sostanze biologicamente attive, come i principi attivi di origine vegetale o altri antiossidanti e probiotici che hanno colture vive dotate di proprietà benefiche. Parallelamente al crescente interesse per questa categoria di alimenti, sono comparsi nuovi prodotti ed è emersa la necessità di definire standard e linee guida che ne regolamentino lo sviluppo e la promozione.

ALIMENTI DA AGRICOLTURA BIOLOGICA:

Sono prodotti ottenuti da ingredienti provenienti dall’omonimo metodo, il quale vieta categoricamente l’utilizzo di sostanze chimiche di sintesi in ogni fase della coltivazione, della trasformazione e dello stoccaggio. Il processo produttivo è regolamentato dal regolamento CE 834/2006 (ex. Reg. CE 2092/91). I prodotti biologici sono certificati dagli Organismi di Controllo riconosciuti dal Ministero delle Politiche Agricole.