Questo sito utilizza cookie tecnici ed equiparati per consentirti una migliore navigazione.
Se vuoi saperne di più clicca qui Cookies.
Hordeum vulgare – Cereale originario dell’Asia diffuso anche in Italia. A tavola, generalmente, si usa l’orzo duro, più ricco di proteine, mentre per la preparazione del malto per la birra e il whisky si usa l’orzo tenero, più ricco di amido e meno proteico.
L’ orzo perlato si ottiene in seguito all’eliminazione delle glumelle esterne e della crusca e dopo processi di sbiancatura e lucidatura.
L’orzo integrale, o mondo, è invece svestito solo delle glumelle esterne, ha un gusto più ricco inoltre, conserva meglio i fattori bionutrizionali presenti nel germe e negli strati del chicco di cui è invece privo l’orzo perlato.
L’orzo è molto facile da digerire ed è altamente energetico, tanto che in passato veniva utilizzato in tutti gli ospedali. Inoltre facilita la concentrazione e l’attività cerebrale in quanto contiene magnesio, fosforo, potassio, vitamina PP, E, calcio e ferro. L’orzo è ricchissimo di proprietà curative: è rimineralizzante delle ossa (è ricchissimo di fosforo), previene le affezioni polmonari e cardiovascolari, è nutriente e tonico, ed è molto indicato in caso di gastriti, coliti e cistiti. I principi attivi presenti sono: ordenina (alcaloide), ordeina, maltosio, destrina.

Prodotti collegati

MATT - ALIMENTI
Panificazione

Pane multicereali bio

pre-affettato ricco di fibre