Questo sito utilizza cookie tecnici ed equiparati per consentirti una migliore navigazione.
Se vuoi saperne di più clicca qui Cookies.
Lawsonia alba Lam - Il nome botanico è Lawsonia inermis, deriva dal medico inglese John Lawson che la descrisse in un libro pubblicato a Londra nel 1709, mentre il termine inermis si riferisce al fatto che spesso la pianta è priva di spine. Coltivata soprattutto in India, Tunisia, Egitto, Sudan, Arabia, Iran, Cina ed anche in Florida, questa pianta è originaria delle regioni calde subtropicali e degli altipiani dell’Africa centro-orientale. Il suo uso è molto antico, addirittura nelle tombe dei faraoni egizi sono state ritrovate polveri di Hennè e mummie con le unghie colorate. Le foglie vengono seccate e polverizzate per essere utilizzate in cosmesi, in medicina ed anche nell’industria tessile. Da questa pianta viene ricavato il classico Hennè rosso che dona ai capelli riflessi ramati che variano secondo il colore naturale dei capelli. Il suo uso regolare aiuta a rinforzare i capelli deboli e sfibrati, li rende più corposi e lucidi, mitigando anche l’eventuale untuosità o la forfora. Specie nei paesi di origine, l’Hennè è utilizzata non solo per decorare mani e piedi con disegni rituali e propiziatori (cerimonie religiose musulmane), ma anche come rimedio esterno contro infiammazioni, foruncoli, scottature, ematomi, fosfora, herpes grazie alle sue proprietà astringenti, antisettiche ed è un efficace tonico per la pelle.